ASCOLTA

Ascoltatore colto: “I gay sono lerci, lo dice Dante. Il sesso anale? Anticoncezionale medievale”

“Io volevo parlare dell’Europa che ci bacchetta perché non abbiamo la legge per fare sposare i culattoni” . Esordisce così Roberto, e continua citando opere storiche e letterarie per corredare le sue tesi: “Come scrive Dante, intendo che i culattoni suscitano ripugnanza, fanno schifo e sono lerci”.

“Il nostro ordinamento giuridico prende spunto dalla nostra cultura”, prosegue Roberto, che così difende la sua tesi “tradizionalista”. Replicano i conduttori: “Il nostro ordinamento non li considera lerci”.

Roberto si compiace del proprio livello culturale “Nessuno aveva citato il canto xv dell’inferno. Sono lerci perché si macchiano di un peccato immondo: sesso orale e anale tra persone dello stesso sesso”,”La loro sessualità è lercia”.

“E il sesso anale fra eterosessuali?” Chiede Cruciani. Conclude Roberto: “Era un anticoncezionale nel medioevo”. 

puntata del 26-10-2015. 

Tags: , ,

Ti potrebbe interessare anche