ASCOLTA

Capanna: “Riduzione dei vitalizi? Si ritorcerà sui pensionati”

Prima attacca il “nemico” Massimo Giletti: “All’Arena Giletti faceva una trasmissione cialtronesca e non a caso è stato multato dalla Rai di 25mila euro dopo la puntata col sottoscritto. Per me la multa doveva essere più pesante, almeno 50mila euro. Il successo non coincide con la serietà. Una trasmissione cialtronesca e urlata, il fatto che non ci sia più non se ne sentirà la mancanza, non mancherà alla gente”. Poi se la prende col padre della nuova legge che riduce i vitalizi dei parlamentari (tra cui il suo), Matteo Richetti: “E’ un mentecatto politico, uno scimunito che porta acqua al mulino dei Cinque Stelle”. A La Zanzara su Radio 24 l’ex leader di Democrazia Proletaria (circa cinquemila euro di vitalizio, uno dei leader della rivolta contro il taglio della pensione) si scaglia contro la decisione della Camera di tagliare le pensioni dei deputati e dei senatori: “E’ la premessa per depredare milioni di italiani. Mi meraviglio che i giornalisti si occupino di queste fregnacce invece di occuparsi delle grandi questioni come gli F-35 di cui non ci facciamo una pippa e che acquistiamo”. “Il vitalizio – dice Capanna –  non è un privilegio. I parlamentari devono essere messi nella condizione di autonomia, indipendenza e libertà assoluta, senza essere ricattati e condizionati da forze economiche e finanziarie. Per questo è stato creato il vitalizio. Anche dopo il mandato, nel resto della vita. Ergo, dire che è un semplice impiegato è roba da menteccati politici come Richetti”.  “Il metodo retributivo è giusto – aggiunge Capanna – la pensione  va calcolata sull’ultimo stipendio. Non si era mai visto un provvedimento retroattivo. Non so quanto perdo, non me ne preoccupo. Soprattutto perché non passerà al Senato e semmai la boccerà la Corte Costituzionale”. “La tragedia è nella stupidaggine del Pd – dice – perché quello scimunito di Richetti ha portato acqua al mulino dei grillini”. Come lo usi il vitalizio?: “I miei cinquemila euro in parte li uso per il volontariato. Ne prendo una parte per me, come lo stipendio di un metalmeccanico, e un parte li metto in una Fondazione, la mia, che si occupa di volontariato”.  Quindi attacca Giletti, l’ex conduttore dell’Arena: “Giletti faceva una trasmissione cialtronesca e non a caso è stato multato dalla Rai di 25mila euro. Il successo non coincide con la serietà. Una trasmissione cialtronesca e urlata, il fatto che non ci sia più non se ne sentirà la mancanza, non mancherà alla gente”. “Giletti – dice Capanna – ha prodotto un rincretinimento di massa. La trasmissione è stata chiusa per colpa sua. Mi sono rammaricato che la multa fosse così bassa, minimo doveva essere di 50mila euro. Comunque cavoli suoi, sopravviverà  lo stesso. Ma se protesta, lotti e occupi la Rai”

 

Tags: ,

Ti potrebbe interessare anche