Live da 02:18

Nappi: “Tiziana Cantone? Fare i pompini naturale come respirare”

valentina nappi

Valentina Nappi ha quasi pianto per la morte di Tiziana Cantone, la 31 enne suicida dopo la pubblicazione online di video privati senza il suo consenso.  “È assurdo che una donna decida di togliersi la vita per un pompino. Fosse successo a un uomo, questo non sarebbe successo”. “Non dovrebbe fregare a nessuno che una tizia faccia i pompini”.

Dietro all’accaduto ci sarebbe il fallocentrismo culturale (ndr), come precisa Valentina Nappi, che si manifesta attraverso la penetrazione. “Il problema è prendere il cazzo: nel momento in cui prendi il cazzo, o sei donna o sei uomo, vieni ghettizzato”.

Secondo Valentina Nappi, il sesso deve essere libero: non deve esserci giudizio. “Lo slut-shaming [onta della sgualdrina] deve finire, i pompini devono essere come l’aria“.

Racconta di essersi commossa perché si è rivista, in parte: “Da adolescente mi sarei potuta trovare nella stessa situazione se la risoluzione video fosse stata più alta: mi facevo riprendere negli atti sessuali”. “La sessualità femminile va sdoganata“. C’è l’ipocrisia secondo te, chiedono i conduttori. “Sì, soprattutto perché lo stava facendo con un uomo che non era il suo ragazzo”.

La questione è chi ha messo online quella roba, nota Cruciani. “Quella è un’altra questione. Tutti devono potere mettere online le cose, e non deve fregarcene un cavolo“.

Nappi coglie l’occasione per dirci che ha una visione “comunista” della sua figa. Proprio per questo non vuole fare robe con Cruciani, già ampliamente desiderato dalle donne. “Cruciani, hai già abbastanza figa, preferisco darla a chi ha bisogno: figa comunista, sempre“. E faresti con chi ha necessità? “Una sega se me lo mettono in mano e mi trovo, non la nego nessuno. Il resto no, a volte quelli che ti trombi in amicizia ti accusano di troppa disponibilità”.

Si parla di politica estera, Trump ti piace, chiedono i conduttori.  “Spero di avere la green card prima che venga eletto, pare che voglia bannare il porno. Putin da una parte, Trump dall’altra”.

Rocco Siffredi ci ha raccontato di avere fatto sesso con una 70enne al funerale della madre, secondo te era sincero? “Rocco per quel poco che so dice la verità. Anche io quando avevo 18 anni sono stata con uno di 70 anni: solo per provare, puzzava di vecchio”.

E Sgarbi che ci dice che l’Aids è una malattia per omosessuali? “Sgarbi? Non sa più che cazzate sparare, sembra un esponente dell’opus dei”

E poi libertà di giudizio sui maschi. “Da Roma in giù più sono carini, più sono chiusi mentalmente: una palla a letto” “Vorrei avere scopato di più, vorrei avere più esperienza. Credo di essere stata con meno di 1000 uomini”.

 

Ti potrebbe interessare anche